L’ambulatorio di urologia di Villa patrizi CID effettua visite specialistiche per prevenire, diagnosticare e curare le patologie che interessano l’apparato urinario maschile e femminile.

L’urologia si occupa di varie patologie urologiche quali le difficoltà ad urinare, l’incontinenza, i disturbi minzionali e alcuni problemi inerenti la sfera sessuale.

L’urologo è quindi il medico specializzato nello studio e nella cura dei problemi a carico del tratto urinario di entrambi i sessi e dell’apparato riproduttivo maschile.

Prestazioni ambulatoriali

  • Visita urologica

    La visita urologica rappresenta il primo passo di un percorso diagnostico con lo scopo di identificare, tramite un’accurata anamnesi ed esame obiettivo, le eventuali patologie che interessano l’apparato urinario e genitale maschile e proporre una terapia medica o chirurgica.

  • Visita urologica di controllo

    La visita è finalizzata a monitorare il paziente nel suo percorso di cura.

Diagnostica strumentale

  • Uretroscopia/Cistoscopia

    La cistoscopia è un esame endoscopico che permette, attraverso uno strumento rigido o flessibile, di esplorare il primo tratto del canale urinario (definito uretra) e la vescica.

    Ha finalità diagnostiche per identificare eventuali neoformazioni vescicali, stenosi uretrali o presenza di calcoli, e finalità terapeutiche permettendo il trattamento delle suddette patologie.

    La durata media è di pochi minuti.

  • Esame urodinamico

    L’esame urodinamico permette, attraverso il posizionamento di due piccoli cateterini lubrificati con una pomata anestetica (in vescica e nel retto), di analizzare il funzionamento della vescica e di identificare eventuali disfunzioni della stessa sia durante la fase di riempimento che durante la fase di svuotamento.

    La durata media è di 30 minuti. Effettuare un clistere prima dell'esame.

  • Uroflussimetria

    L’uroflussimetria rappresenta la parte non invasiva della valutazione urodinamica e consiste in una banale analisi del flusso urinario permettendo di valutare la potenza del getto, la durata della fase minzionale e l’eventuale presenza di residuo post-minzionale.

    La durata media è di pochi secondi. L’esame è eseguito a vescica piena.

  • Ecografia prostatica transrettale

    L’ecografia prostatica transrettale consente di verificare le dimensioni e la morfologia della prostata, la ghiandola che arricchisce il liquido seminale di componenti essenziali.

    Lesioni o formazioni anomale sono ricercate attraverso una sonda ecografica lubrificata che viene inserita nell’ampolla rettale del paziente. Attraverso ultrasuoni del tutto innocui per la salute, si formano immagini che vengono visualizzate su uno schermo apposito.

    L’ecografia della prostata transrettale serve a:

    • valutare lo stato di salute della prostata quando si presentano disturbi o sintomi sospetti (come diminuzione del getto urinario, difficoltà a urinare o minzione frequente, infertilità);
    • verificare dubbi derivanti dall’esplorazione rettale eseguita nel corso di una visita urologica;
    • effettuare una diagnosi precoce di tumore alla prostata (affiancando all’ecografia anche una biopsia attraverso cui prelevare campioni da analizzare successivamente al microscopio);
    • verificare la risposta a una terapia medica intrapresa per risolvere disturbi minzionali.

Chirurgia ambulatoriale

  • Cambio tubo cistostomico

    E’ una procedura che consiste nella sostituzione del catetere vescicale soprapubico.

  • Cateterismo vescicale nell’uomo con patologia stenotica

    Il cateterismo vescicale è una procedura medica che serve a liberare la vescica dall’urina in essa contenuta.

    Consiste nell’introduzione con posizionamento provvisorio o permanente di un catetere sterile in vescica per via transuretrale o soprapubica.

  • Parafimosi

    La parafimosi è una procedura che consiste nel riposizionamento del prepuzio (pelle che normalmente circonda il glande) nella sua normale sede dopo che lo stesso aveva causato una situazione di parafimosi.

    Si esegue quindi per curare lo strozzamento del glande a causa della discesa al di sotto di esso del prepuzio fimotico, ovvero caratterizzato da un restringimento patologico.

  • Uretra

    Tecnica che permette un progressivo allargamento del canale urinario stenotico attraverso l’utilizzo di cateteri di dimensione crescente

Dolore da colica renale

Definizione Dolore severo di tipo colico che può interessare il fianco e la regione lombare…

Laboratorio analisi

Il tumore alla prostata (CaP) è il più comune tumore maligno nel maschio anziano in…

Rubinetto perde acqua

Si definisce incontinenza urinaria la perdita involontaria di urina al di fuori dell’atto della minzione….

Anziano con ipertrofia prostatica benigna

L’iperplasia prostatica benigna è una condizione clinica caratterizzata dall’aumento di volume…